theme
un matto
Un mio amico su Facebook aveva condiviso una galleria con 12 fotografie che non si dimenticano. Questo tipo di gallerie di solito lasciano il tempo che trovano, soprattutto perché oggi, nell’era dei social network, dove la gente è affamata di like e visualizzazioni, si trovano spesso in giro link o notizie abbastanza stucchevoli che puntano alla sensibilità del lettore (come se uno dimostrasse sensibilità con un “mi piace”, ma questo è un altro discorso). Ho aperto la galleria, perché a me piace tantissimo la fotografia, così sono sempre curioso di sfogliare gallerie fotografiche. A un certo punto, quasi all’inizio, mi ritrovo davanti questa fotografia qui. L’ho osservata per un po’ prima di leggere la descrizione, che diceva: Auschwitz, dentro una camera a gas. Ah. È una fotografia agghiacciante, eppure ritrae un muro. Sono rimasto a fissarla per non so quanto tempo prima di passare oltre nella galleria, ma non riuscivo a smettere di pensarci. Sarei un vero idiota se dicessi che capisco, perché non credo che potremmo mai capire, ma quella fotografia, quel dannato muro, ha qualcosa che spezza un po’ il cuore. Quei segni… È una cosa mostruosa, qualcosa di umanamente incocepibile. Non ci si può credere che sia successo davvero, perché sembra troppo anche per i peggiori incubi.
Condivido questa fotografia, anche se oggi non è il giorno della memoria, perché sono contro questo tipo di giornate e non mi va per niente di fare l’ipocrita come molti, rivedere La vita è bella quando lo passano in tv ed esprimere un’empatia che quasi ci impongono, senza esserci fermati a pensare cosa sia successo e che, anche se la storia e la vita va avanti, il dolore, in quanto razza umana, che abbiamo vissuto in quell’orribile periodo storico dovrebbe farci sentire di merda un po’ tutto l’anno. 
Fonte della fotografia.

Un mio amico su Facebook aveva condiviso una galleria con 12 fotografie che non si dimenticano. Questo tipo di gallerie di solito lasciano il tempo che trovano, soprattutto perché oggi, nell’era dei social network, dove la gente è affamata di like e visualizzazioni, si trovano spesso in giro link o notizie abbastanza stucchevoli che puntano alla sensibilità del lettore (come se uno dimostrasse sensibilità con un “mi piace”, ma questo è un altro discorso). Ho aperto la galleria, perché a me piace tantissimo la fotografia, così sono sempre curioso di sfogliare gallerie fotografiche. A un certo punto, quasi all’inizio, mi ritrovo davanti questa fotografia qui. L’ho osservata per un po’ prima di leggere la descrizione, che diceva: Auschwitz, dentro una camera a gas. Ah. È una fotografia agghiacciante, eppure ritrae un muro. Sono rimasto a fissarla per non so quanto tempo prima di passare oltre nella galleria, ma non riuscivo a smettere di pensarci. Sarei un vero idiota se dicessi che capisco, perché non credo che potremmo mai capire, ma quella fotografia, quel dannato muro, ha qualcosa che spezza un po’ il cuore. Quei segni… È una cosa mostruosa, qualcosa di umanamente incocepibile. Non ci si può credere che sia successo davvero, perché sembra troppo anche per i peggiori incubi.

Condivido questa fotografia, anche se oggi non è il giorno della memoria, perché sono contro questo tipo di giornate e non mi va per niente di fare l’ipocrita come molti, rivedere La vita è bella quando lo passano in tv ed esprimere un’empatia che quasi ci impongono, senza esserci fermati a pensare cosa sia successo e che, anche se la storia e la vita va avanti, il dolore, in quanto razza umana, che abbiamo vissuto in quell’orribile periodo storico dovrebbe farci sentire di merda un po’ tutto l’anno. 

Fonte della fotografia.

148 notes

  1. breathheme reblogged this from unmatto
  2. fatgirlinthemirror reblogged this from unmatto
  3. darkparadiseblacklife reblogged this from -deh
  4. -deh reblogged this from unmatto
  5. sonocomelalunadigiorno reblogged this from mentalsuicide00
  6. mentalsuicide00 reblogged this from unmatto
  7. iamalullabyandyouaremysadist reblogged this from profumodicaffelatte
  8. profumodicaffelatte reblogged this from unmatto
  9. splufix reblogged this from dirtydiana02
  10. dirtydiana02 reblogged this from unmatto
  11. skaa-shinoda reblogged this from unmatto
  12. guardamidinuovocomeprima reblogged this from unmatto
  13. hoancoraipezzitralemani reblogged this from unmatto
  14. helee66 reblogged this from unmatto
  15. ergocarthagodelendaest reblogged this from unmatto and added:
    Auschwitz,dentro una camera a gas. #REMEMBER
  16. ludovicawarner reblogged this from unmatto
  17. radioaktivhopelyhek reblogged this from hetkoznapi-csalodasok
  18. puhafedeleshazugsagok reblogged this from hetkoznapi-csalodasok
  19. hetkoznapi-csalodasok reblogged this from unmatto
  20. nietal reblogged this from unmatto
  21. dragonflythoughts reblogged this from curiositasmundi